Il tuo carrello

Migliaia di prodotti al miglior prezzo della rete solo su Gangolandia
Centinaia di eventi su Gangolandia
Scopri le centinaia di offerte vantaggiose su Gangolandia
Scopri tutti i nostri affiliati

Bonus elettrodomestici 2018

{FOTO.titolo}
13 Dic. 2017

Chi sta affrontando una ristrutturazione che dà diritto alle relative detrazioni, può beneficiare anche del Bonus Mobili, portando in detrazione il 50% delle spese sostenute per arredi ed elettrodomestici (con determinate caratteristiche) fino a un massimo di 10.000 euro.

10.000 € IMPORTO MASSIMO DI SPESA AMMESSA IN DETRAZIONE

L’acquisto di mobili ed elettrodomestici può avvenire anche prima di sostenere le spese di ristrutturazione, a patto che i lavori risultino già avviati, quindi che la data di inizio lavori, documentata con Dia, Scia o autocertificazione se in edilizia libera, sia antecedente all’acquisto.

La detrazione spetta per tutti gli interventi di ristrutturazione iniziati dal 1° gennaio 2016 in poi. Oltre ai proprietari di immobili, possono accedervi anche coloro che sono in affitto o hanno i locali in comodato d’uso, gli usufruttuari, i titolari di nuda proprietà, i soci di cooperative; inoltre, per immobili non a uso commerciale, gli imprenditori individuali, le imprese familiari e le società semplici (snc, sas ecc).

Il bonus spetta anche al coniuge, ai parenti entro il 3° grado e agli affini entro il 2° grado se conviventi con il proprietario o con chi possiede il diritto sull’immobile.

Quanto e come viene detratto?
Indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, la detrazione del 50% va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro, riferito, complessivamente, alle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici da indicare nella dichiarazione dei redditi.

Inoltre, la detrazione deve essere ripartita tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo. Il limite dei 10.000 euro è riferito alla singola unità immobiliare, comprensiva delle pertinenze, o alla parte comune dell’edificio oggetto di ristrutturazione. Quindi, il contribuente che esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari avrà diritto più volte al beneficio.

Per quali mobili e elettrodomestici vale il bonus mobili?
Mobili nuovi
Il Bonus vale soltanto per alcune categorie di mobili:

armadi,
cassettiere,
librerie,
scrivanie,
tavoli,
sedie,
comodini,
divani,
poltrone,
credenze,
materassi,
apparecchi di illuminazione
Elettrodomestici nuovi
Devono appartenere a una classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni) e si applica a:

frigoriferi,
congelatori,
asciugatrici,
lavatrici,
lavastoviglie,
apparecchi di cottura,
stufe elettriche,
forni microonde,
ventilatori elettrici
apparecchi per il condizionamento.
Quando non è applicabile?
Il bonus mobili non è applicabile a:

pavimentazioni,
porte e complementi quali tende e tendaggi
Quando si può avere?
Bisogna realizzare una ristrutturazione edilizia (e usufruire della relativa detrazione) su singole unità immobiliari residenziali o su parti comuni di edifici, sempre residenziali. La detrazione spetta anche se i beni acquistati sono destinati ad arredare un ambiente diverso dello stesso immobile oggetto di intervento edilizio.

Per quali lavori?
Manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su singoli appartamenti. Non danno, invece, diritto al Bonus, i lavori di manutenzione ordinaria su singoli appartamenti (per esempio, tinteggiatura di pareti e soffitti, sostituzione di pavimenti, sostituzione di infissi esterni, rifacimento di intonaci interni).
Ricostruzione o ripristino di edifici danneggiati da calamità, se è stato dichiarato lo stato di emergenza.
Restauro, ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie che entro 18 mesi dal termine dei lavori vendano o assegnino l’immobile.
Manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su parti comuni di edifici residenziali.

Ti serve aiuto? +390805794025 ecoservice.sc@libero.it
Corso Giuseppe Mazzini 70123 Bari (BA)
  • Manutenzione Caldaie
  • Assistenza Piani cottura
  • Riparazione Cucine
  • Manutenzione Cappe
  • Assistenza Lavastoviglie
  • Riaparazione frigoriferi
  • Assistenza Lavatrici
  • Manutenzione Congelatori
  • Assistenza Falmec
  • De Longhi
  • Tecno gas
Ecoservice All right reserved 2012 +
Corso Mazzini, 160 Bari